Matrimoni in Veneto

Esistono posti unici al mondo. Posti così belli, che almeno una volta nella vita, andrebbero visitati. Posti che hanno ispirato opere d’arte e storie immortali, che catturano al primo sguardo, che tolgono il respiro, che lasciano incantati per la loro bellezza. Uno di questi è sicuramente l’Italia. E, in particolar modo, il Veneto. Una terra […]

“Love me in Veneto” la guida a cura della casa editrice Lunargento, con la collaborazione della wedding planner Serena Obert, è rivolta a coloro che scelgono di sposarsi in Italia e più precisamente in Veneto ed è ora disponibile in lingua araba, russa, cinese e portoghese. È una proposta destinata a un pubblico esigente: “si […]

Nella splendida cornice del Salone della Musica dell’hotel Ca’ Sagredo, che vanta meravigliosi affreschi del Tiepolo, I’assessore al turismo del Veneto Marino Finozzi, affiancato dalla wedding planner Serena Obert e da Orsola Bollettini della casa editrice Lunargento, ha presentato “Love me in Veneto”, la guida alle location ideali per gli eventi nozze patrocinato dalla regione Veneto.  “Love me in Veneto” racconta […]

14 hours ago

Serena Obert Weddings & Events

✨Welcome to the magic world of Wedding Designer ✨

Solo ieri sentivo parlare del fatto che una Wedding Planner debba o meno essere anche una Wedding Designer.
Ebbene, io lo sono, ci sono realtà diverse nel settore: team con entrambe le figure a disposizione o chi come noi ricopre entrambi i ruoli.
Non credo sinceramente ci sia appunto una soluzione assoluta, io e Stefania lo siamo entrambe.
Per me è più che naturale esserlo. Lo sono semplicemente perché è frutto di una passione che alleno sin da prima di fare questo mestiere e che naturalmente deriva da una mia inclinazione personale, che negli anni ho allenato quotidianamente studiando e trasformandola in una mia skill.
Senza dubbio è stata la mia mamma a influenzarmi particolarmente, il suo percorso di studi in architettura, la sua passione per l’arte, la pittura, la ceramica, poi ancora i fiori e la sua incredibile manualità, lei è stata la mia primissima scuola e vi assicuro che ancora oggi continua a sorprendermi e a insegnarmi molto.
Anche mio marito e la sua passione per i libri e per la carta mi hanno resa ancora più attenta al design, alla grafica e alla stampa riuscendo così ad acquisire una visione ancora più globale nella progettazione di un coordinato.
Quando progetto non lo faccio facendomi particolarmente influenzare dalle mode, ovviamente sono figlia del tempo in cui vivo e certe cose le acquisisco per osmosi, ma le tendenze non sono il mio primo valore.
È stata proprio mia madre e la sua passione per l’architettura a insegnarmi a creare un allestimento partendo proprio dalla location piuttosto che dallo stile del momento. #ilovemyjob
✨To be continued ...

Ph Lovography
... See MoreSee Less

View on Facebook

1 day ago

Serena Obert Weddings & Events

🍋 Aggiungi tre posti a tavola.

🌿 Una strana Domenica delle Palme quella di oggi.
Nella drammaticità di questi momenti e con un po’ di nostalgia vi dedico questa allegra tavola mediterranea tra limoni e rami d’ulivo.
Il matrimonio aveva luogo nella casa di famiglia della sposa, dove lei era cresciuta. Tutto era organizzato nei minimi dettagli e gli spazi erano studiati strategicamente. Dopo la cerimonia la moglie del sindaco, conoscendo la sposa sin dall’infanzia, cambiò idea ed espresse il desiderio di unirsi per la cena. Allo stesso modo fecero il sindaco e il prete. In men che non si dica cambiammo così la disposizione del tavolo imperiale.
Risultato: ospiti felici, palato più che soddisfatto e foto di gruppo!
... See MoreSee Less

View on Facebook

❣️Si vede bene solo con il cuore. L’essenziale è invisibile agli occhi. Antoine de Saint-Exupéry
➡️Scopri le foto dei nostri eventi e matrimoni nella nostra gallery www.serenaobert.com/gallery
... See MoreSee Less

View on Facebook

4 days ago

Serena Obert Weddings & Events

💕 💪 VI CHIEDIAMO PAZIENZA

Lo si voglia o no, in tempi di isolamento domestico da pandemia la pazienza è necessità.
Ce ne vuole tanta per fare la coda al supermercato o in farmacia, per sopportare figli adolescenti chiusi in casa come in gabbia, o bambini piccoli in preda a capricci.
Per quanto mi riguarda di questi tempi stiamo chiedendo molta pazienza anche alle nostre coppie di sposi.
Il concetto di pazienza si associa spesso alla sensazione dell’attesa, della non-azione, in qualche modo all’impotenza. In realtà non dobbiamo dimenticarci mai che con questa quarantena stiamo attivamente facendo qualcosa, qualcosa di importante, che salverà noi e gli altri.
Non è facile organizzare un matrimonio in questo periodo. Credetemi.
Le nostre coppie sono davvero super, hanno capito perfettamente che è necessario smettere di cercare risposte che non si possono avere e stanno facendo una cosa importantissima: stanno concentrandosi sul fatto che tutto questo finirà!
Abbiamo dovuto spostare parecchi matrimoni alla stagione autunnale, altri a quella invernale e alcuni ancora avranno luogo l’anno prossimo. Le nostre coppie stanno cercando di spezzare l’altalena emotiva che tutti noi stiamo vivendo - dall’emotività alla razionalità, dal pessimismo all’ottimismo, dal dolore per le vittime alla felicità casalinga e poi ancora dalla rabbia per la situazione economico politica internazionale alla grande solidarietà – e lo stanno facendo concentrandosi attentamente su qualcosa di bello, sulle scelte riguardo l’organizzazione del loro giorno.
Vagliando le musiche per la cerimonia, scegliendo le letture, ma anche facendo compiti più delicati come intestare le buste degli inviti destinati a persone care che non vedono ormai da troppo tempo e con l’incognita di quando verranno spedite, ma con la consapevolezza che bisogna portare pazienza perché andrà tutto bene.

Tutti noi non vediamo davvero l’ora di uscire da questo tunnel. E a voi, invece, cosa rende particolarmente impazienti?

Serena Obert Stefania Poletti
... See MoreSee Less

View on Facebook