A&S_photo27_02029

Sono Serena e ogni giorno mi chiedo cosa so fare veramente bene, cosa mi rende veramente felice, cosa vorrei fare per il resto della mia vita.
L’unica risposta che sono riuscita a darmi fin ora è cercare il bello, vivere avventure, imparare qualcosa di nuovo ogni giorno. E c’è una sola cosa che può darmi tutto questo in un colpo solo: il mio lavoro.
Avete presente le wedding planner?
Quegli esseri metà donne e metà Louis Vuitton, sempre pettinate e perfette, con e senza trucco dopo aver fatto un evento di 24 ore? Quelle che non sudano e sono sempre vestite da far invidia alla copertina di una rivista di moda? Ecco… io NON sono quel tipo di wedding planner.
Certo, dopo dieci anni di esperienza, riesco a sembrare “fresca” anche dopo venti ore di lavoro, ma io sono quella che più che essere in posa a un evento sembra che stia cercando di sorreggere il tableau che sta per cadere o che si nasconde alle spalle del fotografo per non rovinare l’inquadratura perfetta della mia sposa; quella che in caso di emergenza corre dalla figlia dello sposo a farle forza.
Perché alla fine, quello che ogni volta riesce davvero a rendermi felice, è riuscire a far felici gli altri, i miei sposi. Perché non mi importa di apparire, di essere al centro dell’attenzione, fare il mio lavoro significa mettere in primo piano qualcun altro e realizzare i suoi sogni mettendo semplicemente la firma della mia professionalità.
E questo è qualcosa che mi emoziona e che, alla fine, a me e a Stefania riesce davvero bene.
Scopri qualcosa in più su di me e clicca qui !